Intervista a Fiorenzo Barzanti autore - RecensioniLibri.org Intervista a Fiorenzo Barzanti autore - RecensioniLibri.org

Intervista a Fiorenzo Barzanti autore

Fiorenzo Barzanti è ingegnere e dirigente aziendale in pensione. Ha scritto ”Vendere è come farsi la barba se non lo fai tutti i giorni diventi un barbone” ed è coautore di altri tre libri.
Dichiara: “la mia vera passione è scrivere storie vere di vita contadina che sono i miei ricordi di bambino. Le scrivo ogni giovedì sulla mia pagina Facebook da 7 anni”. 

Barzanti Cesena

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Da 7 anni pubblico sulla mia pagina Facebook una storia vera di vita contadina (10.000 battute) . Sono giunto al numero 347. Sono figlio di contadini ed ho ricordi nitidi della fine degli anni 50 (avevo 8 anni). Amore, gelosie, tradizioni, solidarietà, usanze, matrimoni, aneddoti raccontati con un sano umorismo. In fondo la vita di campagna era simile in tutta l’Italia

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Sono un dirigente d’azienda in pensione. Finalmente posso realizzare il mio sogno: scrivere divertendomi e senza pretese. Ho scritto il libro ‘Vendere è come farsi la barba’ e sono coautore dei libri ‘Cesena d’Improvviso‘, ‘Madri, storie di figli‘, ‘Prove d’amore‘. 

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Ogni racconto mi impegna per circa 3 ore. Mentre sono in auto o in bicicletta mi compare il ricordo vero. Mi metto al PC e lo descrivo con tutti i ‘contorni’ e con ironia. Mi diverto come molti lettori che mi leggono.

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

LEGGI ANCHE:  Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani

Mi piacerebbe assomigliare ad Andrea Vitali. Amo molto il suo modo di raccontare cose minime ma con molti dettagli e curiosità

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Romagna mia di Secondo Casadei.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Provate a leggere un mio racconto il prossimo giovedì sulla mia pagina Facebook (Barzanti Fiorenzo). Poi ne riparliamo.

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su