“Sensi e doppio senso” di Franca Marino

Trama

Sensi e doppio senso Franca MarinoIl cassetto segreto delle parole di Franca Marino è ricco di trame che scalpitano per vedere la luce; l’autrice sceglie il tema sempre attuale del malcontento celato nella vita coniugale per dar vita al suo romanzo rosa “Sensi e Doppi Senso”.
Un matrimonio agli sgoccioli, il dialogo latente fonte e nutrimento di egoismi reciproci, assenze e continue mancanze, alla base dell’insoddisfazione e del logorio della vita di coppia.
La protagonista del romanzo di Franca Marino è una donna sposata messa spalle al muro da una domanda martellante che la assilla da tempo e la cui risposta la fa riscoprire con amarezza come una casalinga frustrata.
Quanti anni ho?”: forse troppi vissuti male, o addirittura non vissuti affatto. Alcuni persi per accontentare gli altri, scivolati come acqua sul vetro, altri certamente memorabili che, tuttavia, al sapore del ricordo han fatto lentamente subentrare quello del rimpianto.
Quando la vita ci pone dinanzi ad un primo esame di coscienza non tutti abbiamo la forza interiore di fare i conti col passato e, ancor meno, col presente, soprattutto quando ci siamo passivamente abbandonati allo scorrere degli eventi. Ogni giorno diventa tetro, e il grigiore esterno contamina lentamente l’anima.
Questo accade alla protagonista del romanzo, almeno fino a quando la freschezza di un giovane spigliato e sicuro di sé irromperà chiassosa nella sua vita, dimostrandole che a qualsiasi età si po’ riprendere in mano la propria vita, dandole un nuovo senso. Vivere a doppio senso, solo così si potranno scrivere nuove pagine colorate di un futuro solare, all’insegna della riscoperta di se stessi, del successo e, soprattutto, di un ritrovato amore.

L’autore

Franca Marino nasce a Frascineto, in provincia di Cosenza. Una delle voci più vive della letteratura arbëreshe [lingua parlata dalla minoranza etno-linguistica albanese d’Italia], conserva nei suoi scritti un forte attaccamento alla terra.
Il vasto orizzonte umanistico ha sempre esercitato su di lei un fascino magnetico: in particolar modo eredita dalle Georgiche di Virgilio i rimbalzi romantici della fatica, la sacralità del sudore, quel realismo espressivo che va a denotare profondamente i personaggi delle sue trame.
Tra i generi letterari predilige il romanzo minore, dedicandosi soprattutto all’universo rosa e alle complesse tematiche d’amore ad esso connesse, non senza richiami ad un erotismo mai volgare. L’esordio avviene nel 1989 con il romanzo “Novembre, un sabato sera”, seguito nel 1996 dal romanzo “Amalì”.
Un cassetto ricco di titoli che attendono solo il giusto momento per vedere la luce.
Potete incontrare l’autore su sulla sua pagina facebook.

LEGGI ANCHE:  Il volo dell'eremita | Caterina Emili

Lo stile

L’esperienza artistica di Franca Marino si staglia principalmente nell’orizzonte rosa: storie leggere ma mai banali che aprono alla complessità dell’amore in tutte le sue pungenti forme, all’insegna di una narrativa distensiva che regali ai lettori la dolce illusione di evadere dalla realtà e sorprendersi in un’oasi di relax. La parola d’ordine sembrerebbe essere una sola: rinascita. È questo il tratto stilografico dell’autrice: una valvola attraverso cui condensare pensieri in immagini ed emozioni palpabili rivolti a chiunque si appresti a leggerle, convertendo le negatività in situazioni idilliache e rassicuranti. Il pubblico ideale è certamente quello femminile, maggiormente predisposto alla tipologia dei temi trattati, oltre che indiscusso protagonista della storia dietro il quale si cela l’autrice stessa. Lo stile fugge da qualsiasi complessità ermetica, respingendo argutezze terminologiche a favore di una semplicità lessicale comprensibile in egual modo da tutti; è nell’ottica di un maggiore coinvolgimento che la lettura scorre tra numerosi momenti dialogici che innescano un confronto diretto tra i personaggi e i lettori. Un romanzo che parla di molti di noi, di situazioni che animano la quotidianità delle persone comuni alla ricerca un nuovo equilibrio, di chi si trova intrappolato in un asfissiante meccanismo di immobilità che annienta ogni desiderio di cambiamento. E, si sa, quando va in scena una verità così ampiamente condivisa lo spettacolo non è mai noioso ma sempre toccante e appassionante.

Per l’acquisto del libro visitate la pagina facebook del libro

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest