Laor di Andrea Costantin

Costantin-Laor

La cover dell’opera

Potevo solo andare avanti, non fermarmi o tornare indietro. Strani pensieri, visioni della notte, pensai. I miei sogni li facevo da sveglio.

La trama

Laor, ultimo libro di Andrea Costantin, è suddiviso in tre sezioni, ciascuna caratterizzata da uno stile narrativo e, di conseguenza, una trama differente.

La prima sezione è quella che dà il titolo all’opera, in quanto tratta di un essere denominato proprio Laor. Prima di diventare il mostro che era, Laor era un ragazzo come tanti altri; il destino ha voluto però che fosse rapito dalla combriccola degli scienziati pazzi del laboratorio Detrox, i quali gli hanno iniettato un virus mutageno, anch’esso denominato Laor. Dopo la contaminazione, il ragazzo è cambiato: è subentrata in lui una componente mostruosa, istintiva e micidiale, ma per fortuna la sua parte umana riesce ancora a prevalere su quella omicida. Laor riesce a scappare dai suoi rapitori i quali, insieme al potere economico-politico che supervisiona le loro ricerche, cercheranno di catturarlo per continuare indisturbati con i loro esperimenti: riuscirà il bene a prevalere sul male?

La seconda sezione racconta delle vicende di Eddie, motociclista solitario che gira il mondo sulle sue due ruote. Eddie è protagonista di due storie differenti: nella prima si ritrova su un’isola maledetta, nella quale dovrà sopravvivere agli attacchi di creature cattivissime quali esseri mutati geneticamente, ex galeotti e assassini; nella seconda il contesto muta completamente, ed Eddie torna nel suo vecchio quartiere per affrontare un serial killer, aiutato dal suo vecchio nemico, l’ex commissario Leonardo Savelli.

Infine, la terza sezione si discosta dalle tematiche delle prime due, in quanto è incentrata interamente sulle liriche. Qui protagonista diventa la natura che, descritta in tutta la sua bellezza, si fa metafora dei sentimenti umani più profondi, quali la nostalgia e la speranza.

L’autore

Andrea Costantin nasce in Abruzzo, si laurea in giurisprudenza, e in seguito decide di conseguire la qualifica di giornalista pubblicista. Successivamente collabora ad una radio locale, occupandosi di un programma da lui ideato, incentrato sulla cultura e l’attualità.

L’amore per la scrittura è nato in lui qualche anno fa e lo ha già portato alla pubblicazione di sei romanzi; in ordine cronologico: La voce della brezza (Ed. Tracce, 2010), La notte degli echi (Ed. Tracce, 2011), Luna nera (Ed. Youcanprint, 2012), Il silenzio delle stelle (Ed. Youcanprint, 2012 – Qui trovate la Pagina Facebook dedicata), L’attacco del tuono nero (Ed. Tracce, 2014). Laor riprende proprio le tematiche della sua ultima opera, in particolare nel personaggio di Eddie e nelle storie che lo riguardano.

LEGGI ANCHE:  Il re bianco del Madagascar

Tra i suoi progetti per il futuro, Costantin annovera la pubblicazione di 15 delle sue poesie in un’opera collettiva, insieme quindi ad altri 5 autori. Il libro verrà pubblicato dalla Aletti editore, nel mese di giugno 2015.

 

laor presentazione

In foto: Andrea Costantin durante la presentazione del suo libro

Lo stile

Lo stile di Laor riprende quello dell’ultima pubblicazione di Costantin, L’attacco del tuono nero: lo dimostrano la commistione di prosa e poesia e il genere thriller che aveva già caratterizzato la narrazione delle avventure di Eddie. A questi elementi si aggiunge in Laor una deviazione verso l’horror e il fantasy, in particolare nella prima sezione e nella prima parte della seconda.

Laor è un personaggio certamente di fantasia, che suscita ribrezzo nel lettore; tuttavia esso consiste nella personificazione delle paure umane, in quell’essere troppo perfetto al quale l’uomo ha sempre aspirato, e sembra nato per chiederci: “siamo proprio sicuri che tutti questi esperimenti che dovrebbero migliorarci non siano in realtà solo nocivi per la nostra razza?” Da non sottovalutare poi è l’elemento politico. In Laor la banda di scienziati criminali è controllata da chi detiene il potere, per cui è palese una critica dell’autore nei confronti di questa categoria di persone che spesso sembra si diverta a giocare sulla pelle della gente normale.

Infine, elemento innovativo e che assume un’enorme importanza all’interno della narrazione sono le illustrazioni. Il libro infatti presenta numerose immagini di genere fumettistico, realizzate dallo stesso autore. Esse rendono la storia più coinvolgente e dinamica, e permettono al lettore di calarsi in maniera più realistica nelle vicende narrate; costituiscono inoltre un ulteriore elemento di originalità, rendendo Laor del tutto differente dai classici romanzi che si trovano in qualunque libreria.

Laor di Andrea Costantin è edito da Tracce Edizioni ed è disponibile per l’acquisto su Amazon.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest