Terapia di Willy Guardian

terapia libro“C’era ancora l’ultima rampa da scendere, la più difficile. Forse, come aveva detto Vicky, una volta toccato il fondo si poteva solo risalire.”

La trama

Vicky è un’ex cantante. Soffre di una grave dipendenza, ragione per la quale decide di rivolgersi alle cure di uno psicologo. Entra così nella sua vita Mauro, di professione terapeuta, il quale dovrebbe aiutarla a far luce sui suoi problemi e a guarire la sua mente ormai preda della negatività.

Ma qualcosa non funziona, non questa volta.

Le solide convinzioni di Mauro vengono messe in discussione da quella donna sensuale e affascinante con cui si trova ad interagire. Si instaura dunque una relazione all’inverso: se di solito sono i pazienti ad innamorarsi del proprio analista, nel libro di Willy Guardian avviene esattamente il contrario. Difficile poi capire se si tratti di vero amore o se il tutto resti confinato nell’ambito dell’attrazione fisica… Quello che è certo è che sia Mauro sia Vicky daranno al loro rapporto un significato diverso rispetto a quello che avevano immaginato, i ruoli si invertiranno e alla fine risulterà impossibile stabilire con certezza chi abbia somministrato la terapia e chi invece abbia giocato il ruolo del paziente.

L’autore

Willy Guardian è lo pseudonimo di Matteo Rosa, fiorentino classe 1987, approdato alla scrittura da pochi anni eppure già autore di ben due testi pubblicati: Il velo sulla falce, racconto finalista al concorso internazionale “Il Molo” di Viareggio, e Il Guardiano delle due porte, romanzo edito nel 2010 dal Gruppo Albatros.

Terapia è quindi la sua terza opera, un’opera completamente differente rispetto alle due precedenti, ma accomunata ad esse dalla funzione che svolge, ossia raccontare una storia. Questo è infatti lo scopo che Matteo alias Willy si propone di raggiungere tramite i suoi libri: raccontare delle storie che trasmettano sentimenti, “qualsiasi sentimento per cui valga la pena distrarsi dal mondo con dei semplici fogli di carta davanti”. E ci riesce molto bene, grazie alla sua sfrenata fantasia che gli permette di dare vita a personaggi e scenari sempre nuovi.

Ma scrivere non è l’unica passione di Matteo. Come ogni autore che si rispetti, anche lui è prima di tutto un accanito lettore; i suoi riferimenti letterari sono Clive Barker, Michael Ende, Oriana Fallaci, ma soprattutto il grande Stephen King, la cui raccolta di racconti Stagioni diverse lo ha colpito talmente tanto da fargli venire voglia di mettere nero su bianco i suoi pensieri e quindi iniziandolo verso la sua nuova carriera. Matteo è anche un appassionato d’arte in generale, e di musica in particolare. Nel suo futuro però vede solo la scrittura: un altro romanzo è già in lista d’attesa per essere pubblicato e si tratta di una storia ancora diversa da quelle ideate in precedenza, un libro horror. Nella speranza, afferma Matteo, che la mentalità verso gli autori emergenti cambi, e che la gente inizi a leggere i libri lasciandosi ispirare dalla trama vera e propria e non dalla celebrità del nome impresso sulla copertina.

LEGGI ANCHE:  Cercando te di Jennifer Probst. La nuova serie "Cuori solitari"

Lo stile

Terapia narra di una storia decisamente fuori dal comune. Esso nasce dall’idea di Matteo Rosa di capovolgere la solita realtà del rapporto medico-paziente e si evolve in un romanzo spietatamente realistico, che non lascia nulla di quanto avviene nell’ambito di questo rapporto all’immaginazione. Il libro rientra infatti nella narrativa di genere erotico. I riferimenti al sesso sono espliciti, seppur mai fuori luogo. Semplicemente, l’autore si pone l’obbiettivo di raccontare la naturale evoluzione di un rapporto tra uomo e donna, fermamente convinto che “solo se si narra la verità si ottiene la verità”.

Tuttavia, al contrario di quanto si potrebbe pensare, i personaggi che popolano il romanzo non sono ispirati a persone realmente esistite: essi sono frutto della fantasia dello scrittore. I due protagonisti, Vicky e Mauro, sono due personalità che egli avrebbe voluto veder interagire tra loro e che quindi hanno preso vita solo tra le pagine di Terapia. Tutti gli altri personaggi restano invece sullo sfondo, ma d’altronde un maggiore approfondimento dei loro caratteri avrebbe rischiato di distogliere l’attenzione dalla storia principale e sarebbe risultato estremamente prolisso, in palese contrasto con la sensazione trasmessa già dal titolo: una sola parola, scelta con cura per svolgere il compito di condensare in sette lettere l’essenza stessa del libro che definisce.

Terapia di Willy Guardian è edito da Lettere Animate ed è disponibile in formato ebook su Amazon a 1,49 eurowidth=1.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest