Quando nascono i desideri, fra ricordi e voglia di rivincita | Lucy Dillon

quando nascono i desideri recensioneQuesta è una storia molto personale che a tratti è stato difficile scrivere” e per me, a tratti, è stato difficile leggere.

Di una cosa sono certa: a Lucy Dillon piacciono i cani! Quello di cui non sono tanto sicura, è l’accanimento (a partire dalla quarta di copertina) a girare così ostinatamente intorno a Buzz, che tra l’altro non è quel grazioso cagnolino della copertina, ma un mal nutrito e spelacchiato levriero, scambiato (non proprio consensualmente) con una bicicletta. Se vi aspettate un libro su come un cane vi cambierà la vita, sono spiacente di deludervi: a parte qualche sporadica, seppur commovente, apparizione, di Buzz non se ne parla poi tanto. Ma andiamo con ordine.

La trama de Quando nascono i desideri

Gina è una donna che ha superato da poco i trenta ed è la classica persona che pare aver avuto dalla vita… nulla! Eh già: un accanimento cosmico da far rizzare i capelli. Un padre venuto a mancare quando aveva quattro anni, un patrigno morto poco prima della consegna dei diplomi, l’amore della sua vita che non riempie più i suoi giorni, un tumore al seno e il tradimento del marito. Una qualsiasi persona avrebbe avuto quantomeno un crollo di nervi per solo la metà delle disgrazie che ha dovuto sopportare la nostra amica. E invece una lezione di vita ci arriva da queste pagine, magistralmente scritte con ardore, coinvolgimento ed emozione dalla Dillon.

Nonostante tutto infatti Gina continua ad andare avanti, reinventandosi ad ogni nuova sfida. E così, dopo la cocente delusione del marito, nel suo nuovo appartamento inizia anche una nuova vita, eliminando il superfluo e conservando solo ciò che vale la pena portare nella sua nuova vita.

Uno scatolone dopo l’altro, solo cento cose non verranno sacrificate a mercatini di beneficenza o a vendite su e-bay. Ed proprio tirando fuori da quegli scatoloni gli oggetti che un tempo riempivano il suo passato, riaffiorano i ricordi: belli, tristi, dolorosi, indimenticabili, che un tassello alla volta compongono la storia di Gina, andando su e giù negli spazi temporali della sua vita, mantenendo sempre vivida l’attenzione sul presente, ma guardando indietro per capire il carattere passionale ed estroverso di questa coraggiosa donna, strizzando l’occhio al futuro: un futuro in cui vuole ritornare ad essere protagonista e non più solo spettatrice, anche se ormai di certo non c’è più nulla. Tutto ciò che sognava da ragazzina è caduto come un castello di carte, tutte le certezze e le sue sicurezze sono svanite, lasciando spazio a pareti bianche da arredare e armadi vuoti da riempire.

“Non è mai troppo tardi, come non è mai troppo presto”.

E questo è un suggerimento che ognuno di noi dovrebbe sempre tenersi in mente! Quando nascono i desideri è un libro edito da Garzanti, e disponibile per l’acquisto su Ibs a 14,46 euro. Qui trovate le altre recensioni delle opere della casa editrice Garzanti, lette e criticate per voi dalla redazione.  

Autore: Samanta Di Giorgio

Originaria di un paesino della Basilicata. Ho scoperto il piacere della lettura tardi e, combattuta tra cartaceo e digitale, amo i romanzi rosa da batticuore, i thriller che mozzano il fiato, gli horror che tolgono il sonno, i fantasy e le graphic novel che mi risvegliano la creatività, e i classici, che reputo indispensabili.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest