La Moglie Magica, storia di violenza domestica | Sveva Casati Modignani

la moglie magica

Chi è nell’errore compensa con la violenza ciò che gli manca in verità e forza” – Goethe. Questo è l’incipit che si legge nel nuovo e commovente romanzo di Sveva Casati Modignani, La Moglie Magica.

Mariangela è una ragazza solare, vivace e che sogna il grande amore della sua vita, quell’amore che scuote l’anima e fa tremare di ardore. Da piccola non riusciva a pronunciare bene il suo nome e da sempre tutti la chiamano Magìa. Luigi, il suo storico fidanzato, è tutto ciò che c’è di diverso da quei ragazzi che fanno perdere la testa nei film e nelle storie d’amore che legge. Un giorno però all’officina del padre si presenta Paolo Pinazzi: un uomo affascinante quanto misterioso. Ed è subito passione.

C’è qualcosa in quel Pinazzi che non piace ai genitori di Magìa e, se prima la madre trova romantiche e sognanti le attenzioni che Paolo rivolge alla figlia, poi anche lei si schiera con il resto della famiglia per ostacolare le nozze.

Ben presto però anche la dolce e timida Magìa si rende conto che quello di Pinazzi non è amore, ma un sentimento malato che lo porta ad essere violento e possessivo, accecato dalla gelosia, persino per i suoi stessi figli.

“Ho passato quattordici anni a tremare per un niente, a fare lo slalom tra le parole per non irritarlo, a tacere per evitare le sue crisi di violenza che esplodevano e poi passavano con altrettanta rapidità. E la verità più incredibile in tutto questo è che lui è innamorato di me”.

La critica

Purtroppo quella di Magìa è una storia tristemente nota nella nostra quotidianità. La violenza sulle donne ha registrato un picco spaventoso negli ultimi anni e le leggi che sono state approvate dal nostro Governo per la tutele delle donne vittime di violenza sembrano non “funzionare”.

LEGGI ANCHE:  La ragazza del 6E di Alessandra R. Torre, un thriller mozzafiato!

Quello della Modignani è un romanzo che entra nella vita, nelle emozioni, nelle paure di una donna succube di un marito-padrone che impone la sua volontà con violenza e prepotenza, che pensa basti un regalo per cancellare i lividi intorno al collo, che mal volentieri tollera un po’ di rimmel in più sul volto della moglie e che fa di ogni uomo un ipotetico amante. La cosa più tristemente spaventosa in queste situazioni è la convinzione da parte delle vittime di essere in torto, che sia colpa loro se il proprio uomo/marito/fidanzato è violento. Stessa cosa succede a Magìa: si colpevolizza per gli scatti d’ira e di violenza del marito e trova ogni scusa per di giustificarlo.

Un giorno però capisce che non può lasciarsi andare, che se lei cede a pagarne le conseguenze saranno i suoi due splendidi bambini. Trovando una forza innata, forse dovuta al suo istinto di sopravvivenza che ad un tratto si risveglia, decide di ribellarsi a quattordici anni di catene e così liberarsi, per prendere in mano finalmente le redini della sua vita, ritrovando la sua dignità di donna e di madre.

Un romanzo che sicuramente toccherà l’anima di molti e ci farà porre diverse domande. Prima di tutto: “Come fa una donna a sentirsi colpevole della violenza che subisce?” e ancora: “Perché c’è così tanta rassegnazione”. oppure: “In che modo una donna può tutelarsi se si è persa la fiducia anche nelle autorità?”

Magìa è fortunata: la divina Provvidenza corre in suo aiuto. Davvero però bisogna attendere che un “essere supremo” venga in nostro soccorso per liberarci dalla tirannia di un uomo violento?

LEGGI ANCHE:  Vintage dream - Erica Stephens

La Moglie Magica, l’ultimo libro di Sveva Casati Modignani edito da Sperling&Kupfer, è disponibile per l’acquisto su Ibs a 11,18 euro.

Autore: Samanta Di Giorgio

Originaria di un paesino della Basilicata. Ho scoperto il piacere della lettura tardi e, combattuta tra cartaceo e digitale, amo i romanzi rosa da batticuore, i thriller che mozzano il fiato, gli horror che tolgono il sonno, i fantasy e le graphic novel che mi risvegliano la creatività, e i classici, che reputo indispensabili.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest