Montagnalibri 2014: dal 24 Aprile al 4 Maggio

montagnalibri 2014Montagnalibri 2014, la Rassegna Internazionale dell’Editoria di Montagna, torna dal 24 Aprile al 4 Maggio, per la 28a edizione. È un appuntamento annuale, completamente unico nel suo genere che accompagna la settimana del TrentoFilmfestival.

 MONTAGNALIBRI 2014

 Anche per la 28a edizione, MontagnaLibri 2014 espone i libri e le riviste internazionali più recenti sulla montagna. Dunque, spazio ai volumi di storia, ricerche sull’ambiente naturale montano: geologia, flora e fauna. Ma non solo. Si raccolgono tutti i libri che “parlano” di montagna. In tutti gli aspetti possibili e immaginabili. Economia, alpinismo, sport, cultura popolare, arte, tradizioni, gastronomia, etnografia, folklore, architettura, artigianato, opere letterarie ambientante in montagna o ispirate alla montagna. La rassegna si articolerà in presentazioni di libri e di tutte le novità editoriali, incontri con l’autore e momenti di dibattito sull’editoria di montagna. Dal 1996 MontagnaLibri ospita la “Mostra Mercato Internazionale delle Librerie Antiquarie della Montagna”. È un week end atteso da collezionisti, antiquari e bibliofili. La mostra è diventata fra gli appuntamenti internazionali di settore.

Nella centralissima Piazza Fiera, in occasione della rassegna sono esposti oltre 800 volumi, un centinaio di periodici specializzati che provengono da tutto il mondo, pubblicazioni di 300 editori. Volumi sull’alpinismo e sugli sport montani, testi che trattano l’universo montagna come studi, ricerche e documentazioni, sono poi raccolti e catalogati nell’archivio che da quest’anno è consultabile direttamente on-line.

MONTAGNALIBRI 2014: CRISI ED EDITORIA SPECIALIZZATA

Sul sito ufficiale della manifestazione, Mirella Tenderini storica dell’alpinismo e biografa di note personalità dell’alpinismo e dell’esplorazione ha pubblicato una sua riflessione sulla situazione attuale (Libri ancora sempre nonostante tutto) in cui si evidenzia come la crisi abbiamo toccato tutti i settori, compreso quello della montagna. Anche se il pubblico di lettori si è allargato, sono cambiati i criteri di pubblicazione delle case editrici. Ci sono meno novità nei settori specialistici, ma secondo Mirella Tenderini “gli editori specializzati sono diminuiti o hanno rinunciato a un catalogo troppo specialistico”. Infatti sempre più spesso i libri di alpinismo sono pubblicati da editori generici che tendono a pubblicare libri di montagna con vicende sensazionalistiche. Dunque temi che hanno un impatto pubblicitario notevole e si rivolgono al grande pubblico, vendendo un maggior numero di copie (ad esempio 127 ore di Aron Ralston). Best seller in questo ambito sono molto rari. Gli editori puntano su libri di alpinisti famosi o libri illustrati. Sono proprio i piccoli intraprendenti editori che in questi campo stanno mostrando creatività, tenacia e nuove idee.

LEGGI ANCHE:  Sei la mia vita di Ferzan Ozpetek

Secondo Mirella Tenderini, infatti, “anche il libro di montagna si riprenderà, magari in forme diverse, come l’alpinismo che ha attraversato numerosi stadi di trasformazione dall’era eroica a quella mediatica ma in fondo non ha mai perso il suo spirito e continua ad essere oggetto di passione di molti e di attenzione da parte di masse che un tempo lo ignoravano”.

MONTAGNALIBRI 2014: REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

Anche quest’anno la partecipazione alla mostra editoriale MontagnaLibri 2014 è gratuita.  Editori, libri, multimedia e riviste. Gli editori che desiderano partecipare con le proprie pubblicazioni devono compilare il modulo di iscrizione sul sito web.

Le pubblicazioni che saranno selezionate per la mostra e per il catalogo on-line collegato, dovranno riguardare il tema della montagna sotto diversi aspetti, compreso quello dell’esplorazione, approfondendo e promuovendo la conoscenza di territori, popoli e culture. Possono essere accettati anche libri per bambini e ragazzi per la sezione MontagniLandia.

Nel dettaglio possono essere iscritti: guide: turistiche, alpinistiche, escursionistiche, studi e saggi, libri fotografici; opere letterarie (romanzi e/o poesie ambientati in terre di montagna); reportages di viaggi e spedizioni; volumi sulla storia alpinistica; biografie ed autobiografie di alpinisti. Per maggiori informazioni e per il programma dettagliato dell’evento è possibile consultare il sito ufficiale della rassegna.

Autore: Mariapaola De Santis

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest