Quote Rosa in Lombardia: il debutto di Fiorella Paris

QUOTE ROSA IN LOMBARDIA

QUOTE ROSA IN LOMBARDIA
Fiorella Paris

“Le donne hanno sempre e solo voluto avere l’opportunità di essere se stesse”.

Un saggio…

Queste sono le parole che si leggono nel libro debutto di Fiorella Paris: Quote Rosa in Lombardia. Un saggio che non è solo un saggio, ma è principalmente uno spunto di riflessione sui vari, tanti, estenuanti ed esasperati tentativi da parte delle donne di prendersi un posto in società. Mentre nei vari ambiti lavorativi le donne pian piano hanno imparato a farsi rispettare (pur rimanendo etichettate sempre come il sesso debole), la politica sembra essere il campo dove la figura femminile viene ancora vista con diffidenza. Ed è proprio in questo ambito che si sviluppa la ricerca di Paris e dove si sente parlare più spesso delle quote rosa. Ma cosa s’intende con questo termine? È una percentuale che per legge garantisce un determinato numero di posti alle donne.

Le donne

Nella prima parte del libro viene analizzato il contesto politico e sociologico; nella seconda parte viene analizzato il contesto dell’analisi e gli strumenti e per far ciò si descrive il femminile attraverso le tesi di Jean Shinodo Bolen, psicoanalista junghiana contemporanea, che ritiene le donne influenzate da potenti forze interne che ben possono essere rappresentate dalle dee della mitologia greca. Mantenendo questo approccio si sviluppa anche la terza e ultima parte del libro, riservata ad un’intervista alle esponenti della Regione Lombardia, ognuna delle quali viene identificata con una dea greca, senza voler determinare un giudizio categorico o delineare un profilo psicologico. Eccezion fatta per Nicole Minetti (l’unica che ha deciso di non rispondere alle domande della Paris) hanno espresso la loro opinione Valentina Aprea, Ombretta Colli, Elisabetta Fatuzzo, Margherita Peroni, Luciana Ruffinelli e Sara Valmaggi: donne ma non per questo soggiogate, ognuna con la sua personalità, con il suo ruolo in un campo che lascia poco spazio per essere se stessi, ognuna con la sua storie, la sua lotta, i suoi sogni.

LEGGI ANCHE:  Confessioni di una vittima dello shopping di Radhika Jha

Una analisi attenta e accurata

La società ha portato l’evoluzione della donna: da madre, moglie, amante a qualcosa di più elevato e indipendente, ma a quanto pare a volte sembrano solo parole lette in un libro di storia. L’analisi che ci fornisce Paris è acuta e profonda: scava nel profondo di quest’evoluzione fino a giungere all’analisi del potere, che pare essere solo prerogativa di qualcuno/a. Ma come ci ricorda la scrittrice e come Giorgio Gaber canta: “perché all’universo non importa niente dei popoli e delle nazioni. L’universo sa soltanto che senza due corpi differenti e due pensieri differenti non c’è futuro”.

QUOTE ROSA IN LOMBARDIA È ONLINE

Quote rosa in Lombardia è un libro di Fiorella Paris pubblicato da Aracne€ 10,20 su IBS.it.

LEGGI L’INTERVISTA A FIORELLA PARIS: AUTRICE DI QUOTE ROSA IN LOMBARDIA!

Autore: Samanta Di Giorgio

Originaria di un paesino della Basilicata. Ho scoperto il piacere della lettura tardi e, combattuta tra cartaceo e digitale, amo i romanzi rosa da batticuore, i thriller che mozzano il fiato, gli horror che tolgono il sonno, i fantasy e le graphic novel che mi risvegliano la creatività, e i classici, che reputo indispensabili.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest