Kirsty Greenwood: Come per magia

La cover  - "Come per magia"  di Kirsty Greenwood

La cover – “Come per magia”
di Kirsty Greenwood

Come per magia è il romanzo d’esordio della scrittrice inglese Kirsty Greenwood che ha mandato letteralmente in brodo di giuggiole le lettrici di tutto il mondo. Già poche settimane dopo la sua pubblicazione le vendite sono schizzate oltre le 200.000 copie, e i critici letterari nonché le scrittrici di tutto il mondo si sono lanciati in commenti entusiastici sul romanzo definendolo “il libro più divertente mai letto”, la “commedia romantica dell’anno”, e paragonando la giovane Kirsty addirittura alla maestra del genere chick-lit, Sophie Kinsella. Come dargli torto? Come per magia è un romanzo ironico, spumeggiante, scorrevole, imprevedibile. La storia è narrata in prima persona dalla protagonista del romanzo, Natalie, che tutti chiamano Nattie. Nattie è una ragazza felicissima: ha da poco accettato di sposare Olly, un uomo ricco di qualità che crede di amare moltissimo. Ma a un certo punto la sua tranquilla routine viene sconvolta da un uomo che per lei è un perfetto sconosciuto… So cosa state pensando! No, non si tratta di un principe azzurro che la rapisce e la porta nel suo castello fatato. E no, non si tratta neanche di uno zio molto ricco che le lascia un’isola tropicale in eredità. Si tratta… dell’incredibile Brian, un mago che si guadagna da vivere facendo degli spettacoli di ipnosi in giro per l’Inghilterra. Ma cosa c’entra tutto ciò con Nattie? Nella placida vita di una donna così razionale non c’è posto per queste stupide superstizioni! Eppure… la protagonista sarà costretta a ricredersi. La sua migliore amica Meg la costringe ad accompagnarla proprio ad uno spettacolo dell’Incredibile Brian, e addirittura si offre come cavia per essere ipnotizzata. Ma le cose non vanno come previsto. L’ipnosi di Meg è un fallimento, mentre a Natalie comincia ad accadere qualcosa di strano: ogni volta che qualcuno le fa una domanda, il suo cervello sputa fuori una risposta di una sincerità quasi brutale. Per Nattie è una cosa insolita, abituata com’è a mentire e a mentirsi per far finta che tutto vada bene! E se inizialmente per lei tutto ciò è solo un motivo di imbarazzo, ben presto si rende conto che così non può continuare: deve trovare il mago malefico che le ha fatto l'”incantesimo”e obbligarlo a farla tornare in sé. Si reca quindi presso lo sperduto villaggio inglese dove si dice viva il sedicente illusionista. Lui non c’è, ma Nattie, accompagnata da Meg, troverà lì tante nuove persone disposte ad accoglierla, che diventeranno per lei una nuova, grande famiglia. E, tra tutti, c’è lui, Riley: alto, muscoloso, affascinante… l’uomo che proprio non si dovrebbe incontrare qualche settimana prima delle nozze! Riuscirà Nattie a rimanere indifferente a tanta inaspettata bellezza? Impossibile dirlo, fino alla lettura dell’ultima pagina del romanzo. Colpi di scena, tradimenti e false illusioni continueranno a succedersi fino alla fine, senza che la lettrice possa davvero rendersi conto di come vada a finire. Una cosa però la posso svelare: Natalie riesce finalmente, dopo tante peripezie, ad incontrare l’Incredibile Brian. Lui le dimostrerà di essere un vero mago e di poter far svanire l’effetto dell’ipnosi.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Caroline Vermalle

La commedia romantica di Kirsty Greenwood

Tornerà quindi la Natalie di un tempo? A voi il piacere di scoprirlo! Vi avverto, però: sarà difficile riuscire a uscire dal mondo in cui siete state catapultate da Kirsty Greenwood. Difficile dimenticare quel paesino sperduto dove Natalie si ritrova a vivere, così come difficile sarà anche fare a meno delle sue buffissime vicende che fanno sorridere ma anche riflettere. Già, perché una delle domande che si è portati a porsi leggendo il romanzo è: e se succedesse a me? Quanto sconvolgerebbe la mia vita essere costretta a dire solo la verità a chiunque? Che mentire sia una cosa sbagliata lo sappiamo, ce lo insegnano sin da piccoli. Eppure, crescendo molto spesso dimentichiamo di essere sinceri con la persona più importante: noi stessi. Ci accontentiamo di quello che abbiamo, fingiamo che ci stia bene, e spesso siamo anche accomodanti con tutti per non far stare male nessuno. Natalie ci insegna che questa passività non porta a nulla di buono, e che bisogna rischiare di mostrarsi come si è se si vuole essere amati davvero: per questo credo che Come per magia meriti una possibilità, e sono certa che a lettura ultimata il forte messaggio che questo libro lancia, tra una risata e un’immagine buffa, difficilmente potrà essere dimenticato.

Come per magia, edito da Tre60, è online

Con lo SCONTO del 15% Come per magia è acquistabile su ibs.it Leggi qui ora tutte le novità in libreria commentate dalla redazione!  😉  

Autore: Caterina Geraci

Leggo da sempre, leggo dovunque, leggo perché ritengo che vivere una sola vita sia tremendamente noioso. Soprattutto se quella vita la vivi in un paesino in provincia di Palermo. Per fortuna viaggio tanto, e non solo con la mente. Ah, dimenticavo: sono molto poco brava a descrivermi in poche righe; ma questo si era capito, no?

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest