Dal 13 al 15 Settembre, FestivalFilosofia 2013

 Festivalfilosofia  2013FestivalFilosofia 2013 ritorna a popolare le piazze e le strade di Modena, Carpi e Sassuolo dal 13 al 15 Settembre. 200 eventi in pù di 40 luoghi. Lezioni magistrali (oltre 50), mostre, spettacoli, letture, giochi e cene filosofiche verteranno intorno al tema dell’eros, nelle sue più complesse e variegate sfumature. Nel 2012 FestivalFilosofia ha registrato più di 184 mila presenze.

FESTIVALFILOSOFIA 2013: IL TEMA

Il tema del Festivalfilosofia 2013 per la prima volta non sarà un sostantivo, bensì un verbo: amare, per costruire un lessico a più voci su questa “dimensione relazionale”. Le piste di lavoro che saranno battute nel programma delle lezioni includono le “potenze dell’anima” (con il rapporto tra emozioni, passioni ed empatia), l’amore “transitivo” o “intransitivo”, che sottolinea il riconoscimento nella relazione o viceversa il narcisismo affettivo, le “politiche dell’amore”, che mostrano la centralità della relazione agli altri nella sfera pubblica, e le “figure dell’amore”: miti, racconti e immagini sul carattere inesauribile e talvolta paradossale dell’esperienza amorosa.

L’immagine ufficiale 2013, uno scatto di Amore e Psiche di Antonio Canova, intende marcare queste molteplici questioni.

FESTIVALFILOSOFIA 2013: GLI OSPITI

Fra i protagonisti del Festivalfilosofia 2013 Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Roberta de Monticelli, Roberto Esposito, Umberto Galimberti, Michela Marzano, Salvatore Natoli, Vincenzo Paglia, Giovanni Reale, Stefano Rodotà, Chiara Saraceno, Silvia Vegetti Finzi e Remo Bodei, Presidente del Comitato scientifico del Consorzio.

Tra i filosofi stranieri: i francesi Luc Ferry, Michel Maffesoli, Anne Dufourmantelle e Marc Augé, che fa parte del comitato scientifico del Consorzio; l’americano Jeremy Rifkin; lo spagnolo Manuel Cruz, il greco Stavros Katsanevas, i tedeschi Peter Sloterdijk e Christoph Wulf; il polacco Zygmunt Bauman; la sociologa Eva Illouz, d’origine marocchina, di formazione francese, ora residente in Israele.

LEGGI ANCHE:  La mia lotta per i diritti animali, Tom Regan

LA LEZIONE DEI CLASSICI

Al Festivalfilosofia 2013 c’è spazio anche per “la lezione dei classici”. Esperti illustri commenteranno quei testi di riferimento per il tema dell’amore, da Platone ad Aristotele, dal Cantico dei cantici alle opere di Agostino, da Spinoza e Smith, sino all’800 con Kierkegaard e Schopenhauer, e alle svolte novencentesche di Lacan e Foucault, in un originale confronto sul pensiero cinese tradizionale.

Oltre 20 le mostre proposte in occasione del festival: tra cui una grande retrospettiva dedicata al fotografo americano Walter Chappell, una mostra sui temi amorosi nei dipinti del Barocco emiliano, le xilografie di Mimmo Paladino e l’esposizione in prima assoluta dei corpi di due amanti rinvenuti in una tomba d’epoca romana.

Altre iniziative attendono il pubblico del festivalfilosofia 2013 allOrto Botanico di Modena (Giardini Ducali). Durante i giorni della manifestazione, i bambini a partire dai sei anni di età potranno imparare trucchi e stratagemmi della vita amorosa delle piante grazie a “Mai sotto i cavoli!”, il laboratorio-gioco sui meccanismi messi in atto nel campo della riproduzione vegetale.

Come sempre, l’Accademico dei Lincei Tullio Gregory ha ideato pranzi e cene filosofici per circa settanta ristoranti ed enoteche delle tre città. Sabato 15 settembre è previsto il “Tiratardi”, con l’apertura prolungata sino a tarda notte per gallerie e musei.

A MODENA , IN VIA CARTERIA“NOZZE DI STRADA”

Per i tre giorni del festivalfilosofia 2013, in via Carteria a Modena, un intero progetto di strada si cimenta nell’operazione creativa e avventurosa di riformattare scorie rituali, macerie simboliche, residui gestuali lasciati sul campo dal passaggio epocale dalle unioni combinate a quelle scelte dagli innamorati. Attraverso narrazioni esemplari tratte da Austen, Svevo e Kundera, “Nozze di strada” vuole mostrare il lavoro creativo che storici commercianti e nuovi artigiani svolgono per addobbare i matrimoni: anelli e cornici, bauli e corredi, doni, banchetti e abiti del caso.

LEGGI ANCHE:  Progetto Copernicum

Sabato 14 settembre, in serata, risuoneranno dal vivo in via Carteria marce nuziali ed inoltre farà il suo ingresso una torta a tre piani da condividere con tutti i visitatori della strada.

Autore: Mariapaola De Santis

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Aspetta, non lasciare soli i nostri libri!

Non perdere l'occasione di leggere in anteprima le recensioni delle prossime novità editoriali, farti due risate con la nostra rubrica degli equilibri giocosi e interessarti a scoprire nuovi talenti emergenti.

Se questo non bastasse in regalo per te l'ebook: Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello.

Ti sei iscritto con successo.