Il vincitore del premio strega 2013: walter siti

Il vincitore del premio Strega 2013:  Walter SitiIl vincitore del premio Strega 2013 è Walter Siti con Resistere non serve a niente (Rizzoli). Una vittoria netta con 165 voti. Il secondo posto è stato conquistato da Alessandro Perissinotto con Le colpe dei padri (Piemme), 78 voti. Soltanto un voto in più di Paolo Di Paolo con Mandami tanta vita (Feltrinelli), 77 voti, e al terzo Romana Petri, 73 voti (Longanesi) con Figli dello stesso padre. Ultima Simona Sparaco, con 26 voti per Nessuno sa di noi (Giunti).

LA ROSA DEI CINQUE FINALISTI

Walter Siti, vincitore del Premio Strega 2013 è stato selezionato fra diversi libri che hanno rappresentato una stagione letteraria ricca e matura.

Il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in collaborazione con Liquore Strega, ha selezionato i dodici libri tra quei 26 presentati lo scorso 5 aprile dagli Amici della domenica. Per poi giungere alla rosa dei 5 finalisti il 12 giugno scorso:

Le colpe dei padri (Piemme) di Alessandro Perissinotto con 69 voti; (su ibs.it a € 9,99)

Resistere non serve a niente di Walter Siti (Rizzoli) con 66 voti (su ibs.it a € 14,45)

Figlio dello stesso padre di Romana Petri (Longanesi) con 49 voti (su ibs.it a € 13,94);

 Mandami tanta vita di Paolo di Paolo (Feltrinelli) (su ibs.it a € 8,99)- (leggi qui la recensione)

Nessuno da si noi di Simona Sparaco (Giunti) con 36 voti (su ibs.it a € 10,20).

IL VINCITORE DEL PREMIO STREGA 2013: WALTER SITI

Il vincitore del Premio Strega 2013 è Walter Siti con Resistere non serve a niente (Rizzoli). Un ritratto, nel quotidiano, della famosa “zona grigia” tra criminalità e finanza, fatta di banchieri accondiscendenti, broker senza scrupoli, politici corrotti, malavitosi di seconda generazione laureati in Scienze economiche e ricevuti negli ambienti più lussuosi e insospettabili.

Il vincitore del Premio Strega 2013 delinea il ritratto di Tommaso: ex ragazzo obeso, matematico mancato e giocoliere della finanza; tutt’altro che privo di buoni sentimenti, forte di un edipo irrisolto e di inconfessabili frequentazioni. Intorno a lui si muove un mondo dove il denaro comanda e deforma; dove il possesso è l’unico criterio di valore, il corpo è moneta e la violenza un vantaggio commerciale. Un mondo dove soldi sporchi e puliti si confondono in un groviglio inestricabile, mentre la stessa distinzione tra bene e male appare incerta e velleitaria.

IL PREMIO STREGA

Walter Siti, vincitore del Premio Strega 2013, nella 67^ edizione fa parte della storia del premio letterario più prestigioso d’Italia, di fama consolidata anche in Europa. Il Premio Strega è un riconoscimento che viene assegnato annualmente a un libro pubblicato in Italia tra il 1º aprile dell’anno precedente ed il 31 marzo dell’anno in corso. Dal 1986 è organizzato e gestito dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.  Il Premio è stato istituito nel 1947, all’interno del salotto letterario di Maria e Goffredo Bellonci, con il contributo di Guido Alberti, proprietario della casa produttrice del Liquore Strega, che dà il nome al Premio e continua a finanziare la manifestazione.

Leggi anche:

Hai trovato interessante questo articolo?

Aiuta questo sito a promuovere gli autori emergenti, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>