Editoria e nuove prospettive: Editech 2013

editech 2013

Editech 2013

Editech 2013 ha preso il via il 20 giugno scorso con la conferenza tenutasi a Milano, a Palazzo Reale. Un’ occasione per tracciare un bilancio sui cambiamenti che caratterizzano il mondo editoriale sempre in evoluzione.

Editech 2013 segna il sesto anno consecutivo della Giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata dall’Associazione Italiana Editori con la partnership di FEPFederazione europea degli editori, BISG- Book Industry Study Group, IDPF- International Digital Publishing Forum, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e IE-Informazioni Editoriali con il patrocinio del Comune di Milano.

EDITECH 2013: JAMES MCQUIVEY PARLA DEI NUOVI SCENARI DIGITALI

James McQuivey, vicepresidente di Forrester Research e analista di riferimento per le tematiche legate ai nuovi assetti e scenari digitali, ha aperto i lavori raccontando come la digital disruption influenza, modifica e innova il settore e quali attività e competenze gli editori possono fare proprie per rendere l’ azienda un soggetto attivo in questi cambiamenti.

Nel corso della giornata sono stati inoltre presentati i trend e i dati di mercato più aggiornati del settore. Si è discusso inoltre, di innovazione nell’organizzazione, pricing, di evoluzione nel settore educativo, di nuovi prodotti editoriali, del rapporto tra autori, editori e agenti al tempo del self-publishing.

EDITECH 2013: I DATI

Cresce il mercato dei libri digitali in Italia: raddoppiano in poco meno di sei mesi i titoli disponibili in ebook (oggi sono 60.598, l’8,3% dei titoli in commercio), prodotti da circa 2mila editori (1.978 per la precisione). Rappresentavano a dicembre l’1,8% del mercato trade del libro, in crescita dell’89% sull’anno precedente. Oggi il 44,6% delle novità italiane sono pubblicate anche in versione digitale. Sono solo alcuni dei dati resi noti il 20 giugno scorso, per far conoscere agli operatori, ancor prima che al grande pubblico, le tendenze in atto e le prospettive dell’editoria in termini di innovazione tecnologica.

Numeri in crescita sia per la lettura (+45,5% i lettori in digitale sull’anno precedente) che per l’acquisto (+63,1% rispetto al 2011). L’ebook in Italia è ancora preferito dagli uomini: il 61,5% legge almeno un ebook (mentre il 48,3% legge un libro di carta).

Molto diversa la situazione Oltreoceano, come è emersa, appunto, dall’intervento di Ann Betts (Nielsen, USA e UK): il mercato degli ebook nel 2012 risultava in crescita del 44,2%, con un’impennata per il settore ragazzi del 117%, tanto da avvicinarsi ai risultati della non fiction. Per un confronto, il mercato complessivo della fiction americana pesa “solo” 4 volte in più del settore ebook per ragazzi. E l’acquirente tipico di ebook in America è donna.

Dall’analisi di Christine de Mazières dell’Associazione editori francesi emerge che in Francia si sono triplicati i lettori di ebook in Francia nell’ultimo anno e oggi costituiscono il 15% dei francesi (in Italia siamo al 3,1%, lo ricordiamo). Sono forti lettori, per il 69% hanno letto un libro di carta nell’ultimo mese. E il 42% dei lettori in digitale ha un tablet (un dato simile è nel nostro Paese: in Italia la crescita di tablet rispetto al 2010 è stata del 379% in due anni).

Il 27% legge persino di più da quando legge in digitale. “Il digitale può essere visto come una minaccia o come un’opportunita’ – ha sottolineato il presidente della Commissione digitale di Aie, Andrea Angiolini – Comunque, come anche questi numeri ribadiscono, per gli editori e’ diventata parte integrante del proprio lavoro, e a questo appuntamento vogliamo arrivare preparati. Editech, giunta alla sua sesta edizione, è proprio questo: un focus aggiornato sulle tendenze in atto, offerto agli operatori del settore per affrontare al meglio gli aspetti ideativi, organizzativi e produttivi, promozionali e commerciali che caratterizzano il nuovo scenario.”

La sorpresa viene invece dalle nuove forme del self publishing digitale: qui i numeri assoluti sono ancora piccoli (un decimo della carta) e comunque interessano almeno 3.500 titoli, rappresentando quasi il 5% degli e-book in commercio nel nostro Paese.

EDITECH 2013: PROGRAMMA E SEMINARI

Oltre alla conferenza internazionale, Editech 2013 si articola in diversi appuntamenti che si svolgeranno lungo tutto l’arco dell’anno, dagli eventi nell’ambito del Salone Internazionale del libro di Torino, all’incontro a Bibliostar, a una serie di seminari professionali.

Il 24 settembre, ad esempio, Come progettare prodotti editoriali digitali incentrati sugli utenti: il seminario intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per sviluppare prodotti digitali utilizzando i principi dell’User-Centred Design (UCD) applicandoli alla varie fasi del progetto: ideazione, sviluppo, lancio e successive evoluzioni

Tutto il programma dettagliato di Editech 2013 e dei seminari è sul sito web ufficiale di Editech.

Leggi anche:

Hai trovato interessante questo articolo?

Aiuta questo sito a promuovere gli autori emergenti, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>