Prima o poi ti ammazzo di Christina Anagnos

La cover di Prima o poi ti ammazzo - Christina Anagnos

La cover di Prima o poi ti ammazzo – Christina Anagnos

Prima o poi ti Ammazzo è un romanzo che propone una soluzione drastica al femminicidio, una storia di rivolta femminile a tutti gli uomini, e vice versa.

Marianna Torres, la narratrice, vive e lavora nella periferia di Milano, facendo le pulizie negli uffici di una ditta della zona.  Con pochi soldi e poca istruzione, di umili origini, conduce una vita grigia, priva di amore e sentimenti.

Dafne Stavridou è un neurochirurgo, nata in Grecia, lavora e vive nel centro di Milano. Donna elegante e di famiglia ricca, attraente, inquieta, professionalmente affermata, ma piena d’insicurezze.

Silvia Greco invece è un carabiniere, appena trasferita nel capoluogo milanese. Viene da una famiglia umile,  è una persona di poche parole e di tanto coraggio.

Tre donne diverse che, anche se apparentemente non hanno niente in comune, sono legate da un passato di violenze famigliari.  Marianna è sposata con Marco, che la picchia quasi quotidianamente. Silvia, ha appena perso sua madre, ammazzata di botte dal padre, un uomo violento che molestava anche lei quando era piccola. Dafne è sposata con un altro medico in vista, Matteo, che la costringe a perversioni sessuali sempre più estreme, fino a diventare pericolose e letali, quando lui rimane coinvolto in uno festino di droga e sesso sadomaso, nel quale muore una prostituta minorenne. Si incontrano casualmente ad uno degli incontri dell’associazione contro la violenza domestica “No Violence”, e iniziano a frequentarsi.

Un’amicizia forte, basata su un obiettivo comune, liberarsi dai propri tiranni ed aiutare altre donne a fare altrettanto.

Si crea una banda criminale artigianale, un gioco di squadra dove ognuna ha un ruolo preciso e insieme riescono a uccidere violentatori, stupratori e uomini che pianificano l’omicidio della proprio donna. Le nostre eroine riescono quasi sempre a…fare in tempo.

LEGGI ANCHE:  La stagione dei sogni, il romanzo d'esordio di Ernesto Rossi

Una storia che parla dello scottante tema del femminicidio senza scene di sangue e violenza, un giallo contemporaneo con momenti di tensione e di divertimento…

E qual è la fine giusta di una storia del genere? È legittimo uccidere per prevenire la morte? Marianna, Silvia e Dafne sono delle assassine crudeli o delle donne coraggiose che sono uscite da un inferno?

Il libro si concentra sul concetto dell’importanza dell’iniziativa personale nella liberazione da una schiavitù fisica e psicologica. Il tema principale non è la violenza in sé, ma la reazione individuale delle donne a fronte di maltrattamenti al limite della tolleranza.

Sui muri dell’associazione “No Violence”, c’era la foto di un cavallo alto e forte, legato per alla caviglia ad una semplice sedia di plastica. È un’immagine che rappresenta molto bene il messaggio di questo libro.

 

Sinossi del libro di Christina Anagnos

“… ci sono paesi in cui la violenza fisica e sessuale sulle donne è più presente del pane, paesi senza leggi né vergogna. Ma anche dove le leggi ci sono, tantissime donne vengono uccise dal proprio uomo.

La violenza all’interno delle mura domestiche non è una semplice disgrazia sociale, è come una malattia fatale, o meglio, come una guerra, con feriti e morti, e come tale va gestita. L’omicidio di un violentatore o di uno stupratore può essere una forma di prevenzione, impedisce la morte fisica o psicologica di una donna e – diciamocelo – è allo stesso tempo un favore all’umanità.

Le leggi non basteranno mai e Dio ha altre priorità in questo secolo. Difendiamoci da sole. Si salvi chi può.”

Autore: christina anagnos

Classe del 1976, Christina Anagnos è nata e cresciuta sul lungomare di Salonicco, in Grecia, dove finisce anche gli studi universitari in Economia. Dopo un Master in Risorse Umane in Inghilterra, ha iniziato a viaggiare per lavoro e per amore. Fa una carriera internazionale sullo sviluppo professionale e la gestione delle risorse umane in grandi aziende multinazionali, avendo sempre la passione della scrittura e della lettura, insieme a quelle della cucina, l’amore per gli animali e il mare. Ha vissuto e lavorato a Londra, Roma, Madrid, Mondovì (Cuneo), e dal 2007 vive a Milano con suo compagno. Prima o poi ti ammazzo è suo primo romanzo.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest