Andare a piedi – Filosofia del camminare di Frédéric Gros

Andare a piedi – Filosofia del camminare di Frédéric Gros

Andare a piedi – Filosofia del camminare di Frédéric Gros

Un atto rivoluzionario non ha bisogno d’essere eclatante, è forse la forma più sottile di un gesto a candidarsi alla riscoperta della bellezza. Frédéric Gros con la sua opera Andare a piedi – Filosofia del camminare, edito da Garzanti e disponibile su Feltrinelli.it a soli € 12,66, riporta in primo piano la profondità del camminare, azione all’apparenza scontata, spesso svalutata, raramente conosciuta a fondo.

Nella vita di tutti i giorni camminare è una costante, ma è nella sua riscoperta che la riflessione di Gross struttura il perno concettuale dell’opera. Un percorso volto ad assaporare il senso di libertà, di crescita interiore e di scoperta che quest’atto può riuscire a suscitare in ciascuno di noi.

Nella ricostruzione del legame che unisce l’andare a piedi con la riflessione, l’autore affronta il racconto magistrale delle vite di grandi camminatori del passato – da Nietzsche a Rousseau, da Proust a Gandhi che in questo modo hanno costruito e perfezionato i propri pensieri.

Infondo anche la cultura greca ci ha insegnato il ruolo pregnante assunto dalla dimensione peripatetica della riflessione filosofica, un modo per affinare gli strumenti del pensiero escludendo ogni conflittualità con il corpo. Un’armonia possibile, a costo di qualche sacrificio.

Andare a piedi dipana al lettore un percorso ricco di curiosità, capace di far pensare e appassionare. Così Gros dimostra come camminare in città, in un viaggio, in pellegrinaggio o durante un’escursione divenga un’esperienza universale che ci restituisce alla dimensione del tempo e ci consente di guardare dentro noi stessi.

E nonostante la funzione tonificante, andare a piedi significa accedere su un piano esperienziale diverso rispetto alla semplice attività sportiva. Camminare non è uno sport, ma l’opportunità di tornare a godere dell’intensità del cielo e della forza del paesaggio.

LEGGI ANCHE:  Risorse umane | Matt J. Mckinnon

Andare a piedi – Filosofia del camminare di Frédéric Gros, l’opinione della critica

Il libro ha riscosso gli apprezzamenti critica, merito della densità e ricchezza dei contenuti, cui si aggiunge un formato ideale per una vita in movimento. Una risorsa che potrete tirare fuori durante ogni vostra passeggiata.

Un libro per chi è già in cammino

(e per chi non è ancora partito)

Un libro per chi vuole arrivare a destinazione

(e per chi preferisce godere del tragitto)

Un libro per chi si impone una disciplina

(e per chi vuole respirare libertà)

«Un ammirevole, piccolo libro che sarà adorato anche dai più incurabili sedentari.»

«Le Monde des livres»

«Andare a piedi è il miglior libro che potete portare con voi nella tasca dello zaino.»

«Trek Magazine»

«Uno dei migliori libri dell’anno.»

«Financial Times»

Autore: Iacopo Bernardini

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.