1994 di Giuseppe “Leo” Leonelli

La copertina del libro di Giuseppe “Leo” Leonelli

La presentazione del libro di Giuseppe “Leo” Leonelli.

1994, questo il titolo del romanzo, è più di un numero.

1994 è un anno del secolo scorso in cui succede di tutto:

un uomo d’affari diventa capo del governo, il miglior calciatore della nazione sbaglia il rigore decisivo nella finale della coppa del mondo e un gruppo di adolescenti incontra un Oracolo che rivela loro un’antica profezia.

Quel gruppo di adolescenti, loro malgrado, sono i protagonisti del romanzo, le persone a cui è affidato il compito di far sì che la profezia si possa realizzare.

Ambientato a Poltiglia, luogo immaginario molto simile all’Italia  il romanzo segue due fili narrativi, che nella prima metà si sviluppano separatamente per poi intrecciarsi e fondersi l’uno nell’altro.

Poltiglia è governata dall’Altissimo un uomo carismatico e spregiudicato che ha fondato dal nulla un partito, risultato inaspettatamente vittorioso nelle elezioni politiche di quell’anno. All’Altissimo bastano pochi mesi per condurre Poltiglia alla desolazione, a farla regredire fino al punto da essere considerata un paese sottosviluppato. In poco tempo perde di vista le necessità della nazione, pensa solo a se stesso e si dedica esclusivamente ai propri interessi. L’Altissimo è sostenuto dagli uomini del suo partito che lo assecondano in ogni situazione e, al tempo stesso, non incontra nessuna opposizione a causa della pochezza morale e politica dei suoi avversari.

Sarà un gruppo di adolescenti a far sì che l’Altissimo possa ritrovare la ragione e chiedere scusa al popolo di Poltiglia.

I ragazzi vivono a Balanzona, città famosa per la presenza di due torri, di cui una pendente, e per i tortellini. All’interno delle torri vivono due oracoli che rivelano ai giovani l’esistenza di una profezia che li ha scelti per liberare il paese da politici corrotti e autoreferenziali.

Gli adolescenti si lasciano coinvolgere da eventi inaspettati e al di sopra della loro immaginazione, senza però dimenticare la spensieratezza e la spontaneità della loro età. Vivono con partecipazione il compito assegnatogli dal destino, ma in loro si possono trovare l’entusiasmo, i sentimenti, lo spirito di condivisione, la semplicità, i sogni e i turbamenti di qualsiasi adolescente.

1994, edito da Incontri Editrice, è acquistabile on-line sul sito ibs.it. Buona lettura!

 

Leggi anche:

Hai trovato interessante questo articolo?

Aiuta questo sito a promuovere gli autori emergenti, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>