Spiagge d’autore 2012: terza edizione in Puglia

Terza edizione di Spiagge d'autoreAl via la terza edizione di Spiagge d’autore 2012, un vero e proprio  festival della letteratura itinerante promosso dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo e Confcommercio, in collaborazione con l’agenzia Pugliapromozione e Teatro Pubblico Pugliese.

Accanto ai giovani talenti pugliesi emergenti si affiancano più di 50 ospiti nazionali ed internazionali fra autori, musicisti, filosofi e personaggi dello spettacolo in 150 appuntamenti. Sono le spiagge della costa pugliese, dal Gargano al Salento, senza tralasciare la provincia di Bari e il brindisino, le suggestive location di questi incontri letterari.

Melissa Panarello  alias Melissa P. ha inaugurato il Festival, il 4 luglio scorso, con la presentazione del suo libro In Italia si chiama amore (su lafeltrinelli.it a € 11,47) Fino a settembre saranno tante le personalità di spicco in riva al mare: Federico Rampini (16 luglio), Don Aniello Manganello (17 luglio), Franca Mazzei (26 luglio), Stefano Zurlo (28 luglio), Sabrina Merolla (29 luglio), Elio di “Elio e le storie tese” (3 agosto), Björn Larsson (17 agosto).
Molto attesi gli incontri previsti nel corso della kermesse con  Erri De Luca e Dario Vergassola, ma anche con Vittorio Coppola e Bruno Luverà, Michele Mirabella, Martino De Cesare ed Enzo De Caro con il progetto “Quando arriva un’emozione”, Marco Falaguasta e Mauro Graiani per la presentazione del libro È facile smettere di sposarti se sai come farlo (su la feltrinelli.it a € 11,90).
Ed ecco che le spiagge pugliesi diventano luogo estivo di dibattiti culturali. Incontri informali che hanno lo scopo di rendere la cultura patrimonio di tutti, fruibile alla maggioranza.

Con  Spiagge d’autore  è possibile anche trascorrere un’estate letteraria, sia per i residenti in Puglia che per i vacanzieri. Per saperne di più e rintracciare nel dettaglio  tutti gli appuntamenti o eventuali cambi di programma potete consultare il sito ufficiale della manifestazione.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Maurizio De Giovanni

Questa kermesse è la dimostrazione che non esistono luoghi di cultura, circoli esclusivi. Ciascun luogo può  essere sede di uno scambio, di una crescita culturale, di citazioni letterarie. Perché la cultura sia davvero di tutti.

Autore: Mariapaola De Santis

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.