La mia anima è ovunque tu sia: un romanzo sull’origine dell’Italia del nostro presente.

 
 

copertina - La mia anima è ovunque tu sia di Aldo Cazzullo

La mia anima è ovunque tu sia (edito da Mondadori, a € 14,45 su lafeltrinelli.it) è il primo romanzo di Aldo Cazzullo, giornalista ed editorialista del Corriere della Sera, già autore di tredici saggi tra cui l’ultimo, molto noto, Viva l’Italia.

La storia narrata ritrae il nostro Paese, l’Italia, nell’arco di tempo che va dalla seconda guerra mondiale sino ai nostri giorni, con le sue incoerenze e i suoi aspetti contraddittori; vicende intime e personali nella storia della collettività.

La narrazione presenta intrecci tra i personaggi e si sviluppa in tre tempi storici diversi.

Il ritrovamento del corpo di un industriale del vino, Domenico Moresco, in un bosco ad Alba, il 25 aprile del 2011, domenica di Pasqua, nasconde particolari inattesi. Il commissario che si occupa del caso percepisce che la morte di questo uomo cela particolari contraddittori e misteriosi. Dobbiamo risalire all’aprile del 1945, quando ad Alba arriva il tesoro della Quarta Armata, frutto di ricchezze accumulatesi in guerra, e viene diviso tra la Curia e i partigiani, tra cui c’è Moresco, capo partigiano. E ritornando avanti, nel 1963, siamo di fronte ad un altro personaggio, Amilcare Braida, soprannominato Jonnhy, ex partigiano, che, intuendo qualcosa di losco, vuole raccontare la storia del tesoro della Quarta Armata.

Storia di passioni, di guerra, di vendette, La mia anima è ovunque tu sia può definirsi un romanzo storico ma, al tempo stesso, un accattivante noir una grande storia d’amore. La sua trama è molto complessa; alterna salti temporali e presenta capitoli brevi ed essenziali, ma intensi di vicende che uniscono le storie private alla storia del nostro popolo. Con una scrittura originale e secca Cazzullo, ispirandosi a Beppe Fenoglio, sia per lo stile che per i temi trattati, narra una storia ricca di simboli e di intrecci. Un romanzo coinvolgente che unisce la guerra mondiale e le discordie di famiglia, vicende collettive e situazioni private; un profilo della storia che ha portato alla nascita della nostra Repubblica.

LEGGI ANCHE:  L'altra riva del Bosforo | Révay Theresa

Autore: Rosaria Andrisani

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest