Un inquieto viaggio di ricerca e poesia. L’Attimo e l’Essenza, silloge poetica del cremonese Guido Mazzolini.

copertina - L'attimo e l'essenza«…In un mondo dove è più utile un chiodo di una poesia e un falegname di un poeta, sinceramente mi domando cosa ci fai dietro a queste pagine…»: così l’autore ci introduce al proprio lavoro poetico e sinceramente non pare strizzarci l’occhio o elargire consigli, piuttosto rileva con amara lucidità «la sublime inutilità della poesia» (dalla prefazione di don A.Mazzi).

Questo è il motivo ricorrente di tutta la raccolta e, se la letteratura in genere – e maggiormente la poesia – non dimostra ai più una funzionalità immediata, alcuni ‘prescelti’ la chiamano ancora a consacrare un rito misterico e assoluto, soltanto a loro visibile, abbagliante e tremendo, che consacra il canto poetico quale unica modalità di avvertire sé e il mondo. «L’attimo e l’essenza» – titolo della silloge del poeta cremonese Guido Mazzolini, pubblicata ad aprile da Arduino Sacco Editore (Roma) –  svela con immediatezza l’animo dell’autore, in bilico tra l’ebbrezza («gocciolìo di attimi rapaci» e «randagi» trasudanti vita) e la ricerca di un senso assoluto alla propria esistenza. Ed è in questa costante ricerca di significato che si genera l’inquietudine e i precari equilibri di suoni e voci. Non è possibile seguire l’andamento tracciato da irregolari parabole spirituali che conducono il poeta a vertici di esaltante passione («Disperdimi come sale e neve / voglio sdrucire l’anima / nel meridione dei tuoi occhi viola […] diventa il mio tutto / il mio capolavoro») o abissi di immobilità sfinita del pensiero; forse il senso, così sembra dirci Mazzolini, non è nella risposta mancata, ma nella domanda urlata, non nell’arrivo sicuro ma nel viaggio incerto.

LEGGI ANCHE:  Le parole sognate dai pesci | Davide Van De Sfroos

Un viaggio questo scandito non da stereotipati paesaggi, bensì da «gelide notti» o «albe infuocate» che ambientano una riflessione totale sul proprio esistere («Chi siamo angelo mio? – Cerchiamo forse lucide risposte, / bambini spersi dentro sogni»), strettamente uniti alla meditazione sul proprio gesto poetico – condotto privilegiando ermetismo e simbolismo: «Io canto l’Uomo, solamente il fragile individuo», «io canto […] la parola che non disse». Come tanti autori del convulso Novecento, anche Guido Mazzolini rifiuta per sé il ruolo di poeta veggente, messaggero di velate verità, e suggerisce di «Non chiedere al poeta il risultato / del proprio scriver cieco e disperato»: aedo di una mitologia senza eroi e vittorie, il suo canto spezzato e confuso graffia fieramente le mura del nostro ansioso, vacillante vivere. Resta l’attesa: non di risposte, ma di coraggio per scandagliare i fondali dell’anima.

Scheda del libro

Titolo: L’attimo e l’essenza Autore: Guido Mazzolini Genere: Poesia Pag. 88 Prezzo: 12.00 ISBN – 978-88-6354-393-3

Autore: neo

Condividi Questo Post Su

12 Commenti

  1. Bello.
    Profondo.
    Unico.
    E non mi riferisco solo al libro…

  2. ribadisco…la poesia è una mosca catturata in un bicchiere….
    È un libro da leggere.

  3. l’ho letto, e mi è piaciuto.
    “…come stornello tramandato, un mantra di luce”
    Bella la prefaz. di don Mazzi.

  4. letto a letto!
    che gran figo.

  5. Evviva la poesia. Da leggere.

  6. DA LEGGERE,
    per chi ama la poesia.
    E Guido.

  7. ho letto il libro. L’autore eccelle soprattutto nelle poesie d’amore. In quelle mostra veramente chi è. Un’anima nuda e profonda.
    Nera, ma luminosa.

  8. Ho letto Diario di Bordo, il romanzo di Guido.
    LEGGETELO!

  9. Evviva la poesia, unica, sincera, effimera espressione.

  10. ciao bellissimo. ;.)

  11. L’attimo e l’essenza mi è piaciuto.

  12. Ho letto questo libro e, come amante della poesia, devi dire che mi è piaciuto molto. iriche sincere, a mio parere. Un autore che merita attenzione. La mia già ce l’ha!…

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest