“L’INCESTO FILOSOFALE” DI GIACOMO ALBANO

incesto filosofale Il rapporto tra droghe psichedeliche e ricerca del sacro non è cosa nuova, ma mai in campo narrativo si era giunti a parlare in questo modo di sostanze come l’ecstasy e l’LSD, nel caso in questione per giunta legate a un contesto come la discoteca, che appare (almeno per il senso comune) indissolubilmente legato al consumismo. E invece tutto questo, in combinazione con un amore nobilissimo e disinteressato, anch’esso del tutto sui generis, conduce il protagonista de “L’incesto Filosofale” dritto dritto all’Illuminazione, che avviene –udite udite- durante una grande festa after-hours. Grazie alla forza “magica” del suo amore e al distacco dall’ego facilitato dall’LSD, Gabri diventa improvvisamente consapevole della sua natura divina… L’originalità del testo è tale che vien quasi da pensare che si tratti di un libro profetico sul modo in cui gli uomini vivranno l’amore e la ricerca del sacro nel ventunesimo secolo. Gabri, Giulio e Mattia sono tre ragazzi di vent’anni che si recano sulla riviera romagnola per trascorrere una breve vacanza e partecipare a una grande festa “after-hours” che si svolgerà il giorno di ferragosto nei pressi
di Pesaro. Per tre giorni condurranno una vita “on the road”, e Gabri avrà anche la fortuna di incontrare la persona verso cui da qualche mese aveva iniziato a nutrire un amore puro e disinteressato che stava cambiando la sua vita e il suo modo di pensare. Certo è che nel giro di poche ore le sue speranze diventano realtà: fin dalla prima notte, neanche avessero un appuntamento, i due s’incontrano al Peter Pan, famosa discoteca di Riccione. Purtroppo i suoi sogni di amore e di una vita più libera (egli sogna di costituire una nuova comunità di uomini uguali e liberati, quasi sul modello hippy) sono destinati a scontrarsi contro la dura realtà di un episodio che lo metterà in crisi proprio in quei giorni di vacanza e di libertà, e che riguarda proprio la persona amata. Ma per fortuna la crisi non durerà molto. Il giorno successivo, infatti, è Ferragosto, e Gabri partecipa con i suoi amici a una grande festa
after-hours, che si svolge in aperta campagna, dalle otto di mattina alle dieci di sera, in una villa-discoteca in cui sembrano essersi dati convegno tutti “gli alternativi” d’Italia. È la prima volta che Gabri partecipa a un vero e proprio rave party. La festa è meravigliosa, e quella magica atmosfera influisce profondamente sul suo stato d’animo, facendogli dimenticare la sua amarezza, e dando avvio a quello sgretolamento dell’ego che sarà poi portato alle sue estreme conseguenze dall’esperienza psichedelica… Un romanzo che ha sicuramente il pregio dell’originalità, assolutamente inaccostabile a qualsiasi filone della narrativa comtemporanea. L’autore, Giacomo Albano, è un astrologo professionista, e le altre sue opera pubblicate finora sono saggi di argomento esoterico ed astrologico: “Il Mistero di Gesù svelato dall’astrologia” (2009) e “Iside, Sirio e il Mistero d’Amore delle due Metà” (2010), oltre a un libro di prossima pubblicazione dal titolo “Le eclissi in astrologia mondiale e individuale”. Ma le sue doti di narratore ne potrebbero facilmente fare anche un modello per la narrativa, se non fosse per le tematiche esoteriche che sicuramente sono poco consone ai narratori nostrani, troppo impegnati a inseguire i modelli nichilistici e consumistici dilaganti.

LEGGI ANCHE:  "Il segreto del Grace College" di Krystyna Khun

Scheda del libro

Genere: Narrativa Italiana
Autore: Albano Giacomo
Editore: Zerounoundici
Prezzo: € 13,30

Autore: giacomo

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest