Noi che non fummo muse

Autore:Maria Rosa Pante’
Casa Editrice: Manni Editori
Prezzo: 13,00
Anno pubblicazione: 2006
Genere: Romanzo storico

Donne vissute in ombra, sopraffatte da figure maschili forti e prepotentemente presenti nel tempo e nella storia.
Il libro si apre con il dialogo di Socrate, chiuso nella sua cella in attesa dell’esecuzione della sua condanna a morte e sua moglie Santippe. Un dialogo che lascia emergere la tenerezza e la pazienza ma al tempo stesso la forza di una donna che ha vissuto accanto ad un uomo importante.
L’autrice del libro fa rivivere alcune figure femminili che hanno accompagnato in silenzio uomini che nella storia hanno invece fatto rumore: Gemma Donati e Dante, la madre della figlia di Petrarca, Adriana Basile e Monteverdi, Floriana e Foscolo, la figlia di Pirandello. Figure che l’autrice descrive con ironia e delicatezza e attraverso le loro vicende ci guida nella riflessione sull’importanza che in fondo hanno avuto nonostante la storia non le abbia rese “muse ispiratrici”.

LEGGI ANCHE:  I figli di Tlaloc: continua la saga degli A.R.C.A. di Matteo Marchisio

Autore: admin

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest